Assistenza Clienti: +39 02 80888636

Accedi
 Usa Account Facebook
Registrati

 Usa Account Facebook

Apple Watch: il nuovo must have di Apple

Da sempre puntiamo a una tecnologia che sia potente ma facile da usare. Più utile, più immediata, più vicina. E oggi nel rapporto fra uomo e tecnologia si apre un capitolo nuovo: Apple Watch. Fra tutti i nostri dispositivi è quello che sentirai più tuo, perché è il primo che nasce per essere indossato.

E' con queste parole che dal proprio sito ufficiale la Apple presenta al mondo intero il suo ultimo e nuovissimo prodotto, in uscita ad aprile 2015 e già sulla bocca di tutti.

La novità è epocale e assoluta: si tratta di un orologio, La Apple non aveva mai prodotto qualcosa di simile e già si prepara ad irrompere prepotentemente sul mercato. Un mercato quello tecnologico che non sembra conoscere crisi e che pare non saturarsi mai.

Come ogni prodotto Apple, questo Apple watch è davvero bello. Materiali ricercati e un gusto raffinato contraddistinguono questo orologio che promette di essere molto di più che un dispositivo di estrema precisione per il controllo dell' ora.

Apple watch: la precisione

La Apple non tralascia proprio nulla e dedica parole lusinghiere per elogiare e sottolineare proprio la precisione di questo orologio.
Il tratto distintivo dei capolavori dell’arte orologiera è da sempre la precisione nel misurare il tempo, e Apple Watch non fa eccezione: in sincronia con il tuo iPhone, mantiene uno scarto non superiore a 50 millesimi di secondo rispetto al tempo universale standard. E puoi personalizzare il quadrante per avere una visione del tempo più personale, che tiene conto della tua vita e dei tuoi impegni.
Passiamo ora all' estetica. Bisogna dirlo Apple watch è stupendo ed è disponibile in tantissimi modelli. Tratti eleganti e decisi, colori sgargianti e sobri, pensati per la vita di tutti i giorni o per il fitness la scelta è quasi infinita. Apple watch

Apple watch: spazio allo sport

Lo slogan è di impatto: Il fitness in una nuova forma.
 Apple Watch ti dà una visione completa delle tue attività giornaliere. I tre cerchi dell’app Attività mostrano i tuoi progressi quotidiani e ti spingono a fare sempre meglio: alzarti più spesso dalla scrivania, muoverti di più e fare più esercizio. Ma Apple Watch è anche un sofisticato orologio sportivo che ti offre statistiche in tempo reale per i principali tipi di allenamento. Col tempo impara a conoscerti, e usa i dati raccolti per darti un quadro preciso e suggerirti obiettivi giornalieri adatti a te. Ti mostra anche promemoria personalizzati per spronarti a raggiungerli.
Apple watch
 

Usb-C: la nuova porta usb di Apple

Il nuovo MacBook presentato a San Francisco sarà il primo a portare in dotazione la porta USB-C. Si tratta di un nuovo standard che promette di fare miracoli e di portare ordine nel caos. Secondo Tim Cook questa nuova tipologia di porta si diffonderà molto rapidamente. La grande  novità annunciate da Tim Cook sul palco dello Yerba Buena Centerdi San Francisco riguarda proprio l'arrivo della nuova porta USB, la USB-C. La novità è estremamente rilevante per chiunque abbia intenzione di comprare un nuovo computer, anche se non è il nuovo MacBook. Certo il pc di Apple è il primo a portare in dotazione questa nuova porta, ma certamente, come ha sottolineato lo stesso Cook, si tratta di un nuovo standard e sarà rapidamente diffuso anche su altre macchine prodotte da aziende diverse da Apple. La situazione odierna è sostanzialmente prossima  al caos. Le porte USB che sono su ogni computer sono almeno un paio, e a esse colleghiamo di tutto di più. Si possono distinguere 2 tipi di usb. in linea di massima, mouse, drive, periferiche di vario genere  sono porte USB di tipo A. Poi ci sono i cellulari, i lettori mp3, i dock e gli speaker portatili (ma l'elenco potrebbe continuare) e questi device hanno delle porte USB più piccole, dette MicroUSB, o più precisamente USB di tipo B. Ora arriva la nuova USB di tipo C e promette di fare piazza pulita di tutta questa confusione, alla quale vanno aggiunte le porte HDMI, le porte che servono a collegare caricatori e prese di corrente, le porte VGA... Il nuovo MacBook ha una sola porta, la USB-C, che "ingloba" ed elimina tutte le precedenti.  

Le novità della porta usb-C

Le novità sono tante. Innanzitutto i cavi USB-C sono in grado di trasferire dati in maniera molto più rapida, fino a 10 gigabit al secondo le specifiche tecniche generali, 5 gigabit secondo i dati offerti da Apple per il nuovo MacBook. La potenza elettrica in uscita, quella che serve, ad esempio, per ricaricare un cellulare collegandolo al pc, è di 20 volt. Vale la pena ricordare che la USB-A arrivava a 5 gigabit di velocità massima ufficiale e aveva una potenza di 5 volt. Le dimensioni dell'USB-C sono ridotte di due terzi rispetto alle precedenti, il che significa che non ci saranno più delle USB e delle MicroUSB, ma un unico connettore uguale per computer e smartphone, per ogni device sia grande che piccolo. Il MacBook ha una sola USB-C, e un'uscita per la cuffia. Quindi la nuova porta funziona sia per le comunicazioni con altri device sia per ricaricare la macchina, ma anche come uscita elettrica per ricaricare device mobili e come uscita video per collegare il pc a display esterni, eliminando quindi la necessità di avere porte differenti sul computer o sul tablet. Una sola, in uscita e in entrata. E, come accade per le prese Lightning della Apple, quelle che si usano sugli iPhone, non hanno un "sopra" e un "sotto", possono essere collegate in ogni direzione, a differenza della attuali USB che hanno un verso giusto e uno sbagliato. porta USB-CÈ una innovazione fondamentale, che servirà a ridurre il numero dei cavetti necessari per collegare i nostri device ad altri, anche se avremo per un bel po' di tempo necessità di adattatori per i device vecchi che hanno ancora ingressi di ogni genere. I vecchi cavi USB, con gli adattatori, sono perfettamente utilizzabili anche con la nuova porta USB-C. La strada, comunque, è aperta, verso una semplificazione dei collegamenti che era davvero necessaria, soprattutto in previsione di un universo di device nuovi, quelli che sempre più spesso useremo nelle nostre case, che non possono continuare ad avere, come ora, porte d'ingresso e di uscita diverse. Apple, come già aveva fatto quando aveva eliminato i lettori di floppy disk dai suoi computer, e poi con la scomparsa anche dei drive per i cd/dvd dai MacBook Air, fa un passo deciso verso il futuro. Un futuro già ampiamente sperimentato con l'iPad, che ha una sola porta Lightning sia per il caricamento della batteria che per ogni altro tipo di collegamento. Se è vero, come è vero, che si va verso un mondo iperconnesso, nel quale non solo sono già oggi inutili supporti come cd e dvd, e stanno diventando obsolete anche le chiavette USB di memoria, proprio perché la diffusione dei servizi cloud consente di memorizzare i propri dati altrove, è ovvio che il tempo è maturo anche per accelerare sui collegamenti audio e video (come del resto già avviene per cellulari e tablet), abbandonando i cavi e affidandosi completamente a Bluetooth e Wi-Fi. Apple prova ad accelerare e, come è facile scommettere, avrà ragione ancora una volta. Perché nel mondo digitale i conservatori hanno sempre avuto vita difficile...
Apri Chat
1
Close chat
Bisogno di aiuto? Mettiti in contatto con noi tramite Messenger Facebook.

Inizia Chat